Il capolavoro fondamentale di Jacques Vallée che ha cambiato l’interpretazione dei fenomeni UFO, mostrandone la continuità nei miti e nel folklore di ogni epoca.

Pur privilegiando il progresso tecnologico, la nostra epoca continua a generare materiale mitico, in particolare riguardo agli avvistamenti di oggetti volanti non identificati (UFO) e dei loro occupanti.

Chi investiga questi fenomeni spesso non riconosce come tali incontri si siano ripresentati nel corso dei secoli nelle forme più affini a ogni razza ed epoca. Tutte le genti raccontano della visita di un popolo aereo proveniente da paesi leggendari e remoti, quali ad esempio Magonia.

Nel folklore generale, gli emissari di queste dimore soprannaturali sono venuti sulla Terra sotto forma umana o come mostri; hanno servito l’uomo o lo hanno combattuto; lo hanno ingannato o lo hanno influenzato attraverso rivelazioni mistiche; hanno generato figli “magici” con gli esseri umani.

Che parli del Piccolo Popolo fatato o di extraterrestri alla guida di un UFO, questo classico senza tempo di Jacques Vallée ha il grande merito di aver cambiato la comprensione generale del fenomeno UFO e del contatto alieno.

"Scritto a Parigi durante gli scioperi generali e le rivolte studentesche del maggio 1968, e pubblicato a Chicago un anno dopo, "Passaporto per Magonia" ha avuto l’effetto imprevisto di mettere d’accordo coloro che credono nei dischi volanti e i loro avversari, gli scettici e i “razionalisti”. Entrambe le parti si sono alleate, per una volta, nel trattare il libro con immediata diffidenza. Hanno detto che le mie fonti erano incerte e le mie argomentazioni dubbie, e che gli stessi avvistamenti erano così bizzarri che alcuni ufologi mi hanno addirittura accusato di aver inventato i casi che ho citato.

Per quanto mi riguarda, questo libro è il risultato di un lungo viaggio."

Jacques Vallée

 

Editore Venexia Edizioni
Anno Pubblicazione 2021
Formato Libro - Pagine: 382 - 14,5x22cm
EAN13 9788899863548

 

Jacques Vallée, laureato in Matematica e con un master in Astrofisica, è uno dei più importanti scienziati e ufologi al mondo. Ha collaborato con la NASA alla stesura della prima cartina informatizzata di Marte ed è stato uno degli sviluppatori di Arpanet parecchi anni prima di Internet. Fondatore del CUFOS, è stato il primo ad applicare l’informatica all’ufologia ed è stato scelto da Spielberg come ispiratore dello scienziato interpretato da François Truffaut nel film “Incontri ravvicinati del terzo tipo”.

PASSAPORTO PER MAGONIA. Jacques Vallée

€ 22,00Prezzo