Mineralogia: Il cristallo di rocca è un cristallo incolore e trasparente. Si forma nei filoni o, mediante processo idrotermale, nelle druse e nelle crepe, a partire da una soluzione pura di acido silicico. I quarzi fantasma si formano, invece, in superficie, se il cristallo ha a disposizione per la sua crescita periodi molto lunghi (dell'ordine dei milioni di anni).

Mitologia: I Greci credevano che il cristallo di rocca fosse ghiaccio formatosi a bassissima temperatura. Presso tutte le culture, esso è sempre stato conside­rato un minerale dai poteri magico terapeutici, cui si ricorreva per cacciare demoni e malattie, e per infondere forza ed energia. Le sfere fatte di questo materiale erano impiegate per predire il futuro.

 

UTILIZZO:

Spirito: Il cristallo di rocca rende sinceri ed imparziali, rafforzando la capacità di comprendere gli altri. Allo stesso tempo, consente di mantenere le proprie posizioni e di affermare la propria natura più profonda.

Psiche: Facilità l'emersione dei ricordi inconsci, aiutando a risolvere i proble­mi nel modo più semplice ed a recuperare quelle facoltà che si ritenevano perdute.

 

Mente: Stimola l'individuo a conoscere se stesso. Come quarzo fantasma, aiuta a superare i propri limiti mentali.

 

Livello fisico: Rivitalizza le zone insensibili, fredde e rigide. Riequilibra le funzioni del cervello, rafforza i nervi e stimola le ghiandole. Il cristallo di rocca, infine, infonde energia ed attenua gli stati febbrili, i dolori e le nausee.

 

Impiego:

Il cristallo di rocca può essere utilizzato sotto forma di cristallo, gruppo, pietra o essenza. Può essere usato sia da solo che per rafforzare l'azione di altre pietre.

 

Descrizione tratta dal libro "L'arte di curare con le pietre" di Michael Gienger. Ed. Crislaide

CRISTALLO DI ROCCA - Settimo chakra

€ 4,00Prezzo