Che importanza ha avuto la trasmissione dell'ermetismo nel processo storico che ha condotto alla formazione della massoneria? Attraverso quali episodi della storia moderna, l'ermetismo e la massoneria si sono alimentati in una simbiosi sotterranea che, dalla diffusione della Riforma luterana e nel teatro europeo della guerra dei Trent'anni, è riemersa con la nascita di circoli come quello di Tubinga e di accademie come la Royal Society?

Su questi interrogativi molti studiosi e filologi hanno cercato risposte, talvolta gli esiti hanno condotto a interpretazioni tanto errate, quanto incomplete. "Il Corpus Hermeticum", i Manifesti rosacrociani, i Rituali dei gradi del rito scozzese antico e accettato e la straordinaria produzione e diffusione delle opere di J. V. Andreae, J. A. Comenius, H. Kuhnrath, J. Dee, M. Maier, Geber, R. Fludd, A. Kircher e di moltissimi altri autori ermetici e occultisti hanno alla loro origine il culto di Ermete tre volte grandissimo.

Egli assume il ruolo e l'identità di filosofo, di sacerdote e di re e adatta queste funzioni, nel loro proporzionale grado di conoscenza, alle dimensioni concrete e storicamente realizzate di un progetto di aspirazione incessante al progresso, alla tolleranza e alla libertà. Ermete Trismegisto, Christian Rosenkreuz e i Figli della Vedova sono un'unica famiglia.

 

 

Dettagli Libro

Editore Atanor
Anno Pubblicazione 2012
Formato Libro - Pagine: 224 - 15x21cm
EAN13 9788871692661

ERMETISMO E MASSONERIA. Maurizio Cosentino

€ 14,00Prezzo